Condividi

Login - Registrazione

Social network

logo facebook

 logo YouTube
Corso/Convegno ECM sulle CCM
Martedì 16 Maggio 2017 13:48
PDF Stampa E-mail

Corso/Convegno ECM (Educazione Continua in Medicina)

 

LE MALFORMAZIONI CEREBROVASCOLARI:
STORIA NATURALE, MECCANISMI PATOGENETICI, DIAGNOSI E TRATTAMENTO DEGLI ANGIOMI CAVERNOSI E ALTRE MALFORMAZIONI CEREBROVASCOLARI

 

Venerdì 09 Giugno 2017

 

Aula Magna della Dental School dell'Università di Torino, via Nizza 230 (Lingotto) - Torino

 

Programma  -  Brochure

 

Provider

Università di Torino - Provider ID 173 - Staff Formazione ECM, Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. , tel.: 011/670.5314 (Dott.ssa Chiara Cordero)

Il corso/convegno è stato accreditato presso il Ministero della Salute con 9 crediti formativi ECM (codice ECM 173-195824)

La partecipazione è aperta a ricercatori, medici, biologi e altre figure professionali che operano in ambito sanitario, compresi specializzandi e studenti di medicina e chirurgia (max 100 persone), previa iscrizione al seguente link:

https://www.dam.unito.it/eventiecm/?event=le-malformazioni-cerebrovascolari-storia-naturale-meccanismi-patogenetici-diagnosi-e-trattamento

 

Razionale

L'evento racchiuderà trattazioni riguardanti le principali forme di malformazioni cerebrovascolari, con un focus particolare sulle Malformazioni Cavernose Cerebrali (dette anche Angiomi Cavernosi o Cavernomi).

Si tratta di problematiche biomediche importanti per la formazione/aggiornamento dei medici, e di grande interesse per la ricerca clinica e di base. Infatti, sebbene le patologie cerebrovascolari rappresentino nel complesso la terza causa di morte e la seconda causa più comune d'invalidità neurologica nei paesi occidentali, la storia naturale, i meccanismi patogenetici e i fattori di rischio di queste malattie sono tuttora poco conosciuti, mentre le strategie terapeutiche spesso si limitano all'intervento chirurgico, peraltro non sempre possibile o risolutivo.

Il corso si prefigge di trattare queste problematiche attraverso un approccio multidisciplinare e integrato, analizzandone progressivamente la storia naturale, le manifestazioni cliniche, i nuovi metodi di diagnosi clinica, strumentale e di laboratorio, le basi genetiche e fisiopatologiche, i fattori di rischio convenzionali ed emergenti, le strategie terapeutiche chirurgiche e farmacologiche presenti e future, e l'introduzione e la valutazione di nuove linee guida diagnostico-terapeutiche.

La multidisciplinarietà è la strategia per fornire una panoramica completa ed esauriente, permettendo ai professionisti stessi, operanti in settori complementari, di valutare e comprendere la necessità di un approccio pluri-specialistico e multiprofessionale per un efficace ed efficiente management clinico delle patologie trattate.

 

Responsabili scientifici e coordinatori

  • Prof. Saverio Francesco Retta (Dipartimento di Scienze Cliniche e Biologiche, Università di Torino)
  • Prof. Marco Fontanella (Dipartimento di Neurochirurgia, Università di Brescia)
  • Prof. Lorenza Trabalzini (Dipartimento di Biotecnologie, Chimica e Farmacia, Università di Siena)
  • Dr. Luca Goitre (Dipartimento di Scienze Cliniche e Biologiche, Università di Torino)

English version-4 icona versione in inglese

Ultimo aggiornamento Martedì 06 Giugno 2017 14:01